• Smart Bugs

9- Quando Alibut scoprì cosa fossero il gioco, la fatica e il riposo

Aggiornato il: 11 lug 2018

di Roberta Durante


Illustrazioni di Francesca Furian

L’ultima volta che Alibut si era fatto vivo, è stato quando aveva mentito al fringuello, dicendogli di essere un serpente. E si erano presi tutti e due un bello spavento, per colpa di una sciocca bugia. Da allora il piccolo bruco era rimasto nella sua nuova casetta a leggere fumetti di bruchi pistoleri e attrici formiche. Non sapeva perché ma gli era venuto di fare così, si sentiva ancora più piccolo di quanto già non fosse e molto molto vulnerabile, preferiva starsene in disparte e immergersi in quel nuovo mondo fatto di bruchi coraggiosi e formiche famose. Ogni tanto Cecilia gli portava qualche briciola di pane e a lui bastava per addormentarsi felice. Ma la sua serenità durava poco, ogni giorno infatti c’erano casette da costruire daccapo, nuove strade da percorrere per cercare di raggiungere il mare, nuovi pericoli da affrontare, proprio come quella volta che Alibut cadde in una buca e ci vollero settimane prima di riuscire a uscire. Lo salvò un cane della prateria di nome Walser, un animale molto strano che Alibut non aveva mai visto e che divenne infine suo amico. Alibut e Walser giocavano spesso insieme, a nascondino vinceva sempre Alibut e nella corsa a ostacoli vinceva sempre Walser. Quando smettevano di giocare i due si riposavano insieme, leggevano fumetti di bruchi pistoleri e formiche famose oppure si raccontavano storie improbabili di supereroi travestiti da Walser. Insieme poi raccoglievano more per squisite marmellate da spalmare sulle briciole di pane che Cecilia portava per merenda. I due si divertivano un mondo, grande come quello che nessuno dei due conosceva e giocavano e lavoravano e poi si addormentavano insieme sopra soffici lettini di foglie. Una sera, stanchi e felici ma così stanchi e felici che non riuscivano nemmeno a dormire, Walser iniziò a canticchiare una canzoncina a cui si unì in coro anche il piccolo Alibut. Sembravano proprio un bruchino e un cane della prateria ubriachi di vita:


Viva la vita fatta di tutto

viva la vita e tutto il suo succo

fatto di mela, di gioia e di niente

viva la vita e viva il serpente!

Prendi la palla

lanciala in fondo

corri poi perditi fai un girotondo

viva la vita ch'è stanca di sera

viva la vita fatta di mela!

Prendi il cuscino

appoggia la testa

ecco nei sogni che cosa ci resta

gioia e paura

gioia e mistero

ecco la vita ecco il sentiero!


E nemmeno a dirlo, Alibut e Walser si addormentarono come due sassi… ubriachi di vita.


Ti è piaciuta la storia :) ?

CLICCA QUI PER SCARICARLA

In regalo anche il disegno da colorare!

Copie sono consentite solo per uso personale o educativo. Per qualsiasi altro utilizzo, vi preghiamo di contattarci.

65 visualizzazioni

Smart Bugs s.s.

p.iva: 04659080263

Via Cave, 66

31020 Villorba (TV)

 

© 2014 by Smart Bugs s.s. Proudly created with Wix.com

 

Assistenza kit

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle